Close

17 ottobre 2017

Come scegliere le immagini da inserire in una presentazione?

Se ci troviamo a preparare una presentazione con molta probabilità significa che dobbiamo tenere un discorso o una lezione in cui le sole parole, oppure l’aiuto di una lavagna, non sono sufficienti a mettere in connessione il pubblico con l’argomento della presentazione. Significa che quello che vogliamo raccontare ha bisogno di essere mostrato per ottenere un maggiore impatto sulla platea. Questo è il vero significato di una presentazione e cioè il suo agire da supporto visivo alle parole del relatore: la possibilità di attualizzare la parte verbale attraverso le immagini.

Ma cosa intendiamo con immagine in una presentazione? Praticamente tutto, dalla foto a schermo intero alla tabella piena di numeri, ogni singola slide in sé rappresenta un’immagine, un piccolo quadro all’interno del quale ogni elemento è inserito e posizionato per veicolare un certo significato. Per approfondire le connessioni tra colori, forme, font e layout delle presentazioni ti consiglio di dare un’occhiata all’ebook, in questo post invece parliamo di immagini, generalmente fotografiche, che possiamo inserire nella presentazione per amplificare e sostenere il nostro messaggio.

Le immagini, come le storie, sono un potente strumento mnemonico.

Ci permettono di generare associazioni e metafore, caricando di emozione o significato una semplice parola scritta. Quando scegliamo le immagini per le nostre presentazioni dobbiamo pensare agli effetti intenzionali della nostra scelta, ma anche a quelli non voluti. L’immagine, e questo è il suo bello, non veicola solo il nostro messaggio ma è soggetta all’interpretazione soggettiva del pubblico. Vediamo nella presentazione seguente come usare le immagini per rendere più efficace la nostra comunicazione.

 

Utilizziamo bene le immagini perché saranno ricordate e assimilate molto meglio delle parole: infatti le persone ricordano le informazioni presentate sotto forma di immagine 6 volte più facilmente rispetto a quelle testuali.

Si chiama Picture Superiority Effect, e si riferisce a un largo campo di ricerca, che dimostra che gli esseri umani imparano e ricordano più facilmente le informazioni presentate come immagini, rispetto a quando lo stesso contenuto è presentato in forma verbale. Fonte

Non scegliamo immagini banali, scontate, stock. Ma nemmeno immagini che rispecchino fedelmente le nostre parole. Cerchiamo di andare oltre, cerchiamo di trovare immagini che conducano al nostro significato per un percorso laterale, richiedendo la partecipazione attiva di chi guarda. Le immagini che funzionano meglio sono quelle che richiedono una collaborazione del pubblico per la generazione di senso: in questo modo la comprensione del messaggio è più immediata e più forte.

Ti ti lascio una lista di siti dove trovare immagini gratuite disponibili per il riutilizzo commerciale ma prima di scaricare una foto leggi sempre le condizioni di ciascun sito perché potrebbero cambiare:

Se l’articolo ti è piaciuto scarica l’ebook gratuito, un ottimo punto di partenza per migliorare rapidamente le tue presentazioni.

Presentazioni Efficaci EbookPer leggerlo ti basterà un pomeriggio e noterai le differenze fin dalla prossima presentazione. Non hai bisogno di conoscenze particolari ma solo di rivedere il tuo modo di pensare alle slide. Il manuale ti accompagnerà, passo dopo passo, a comprendere gli errori dell’approccio tradizionale e a trovare nuove soluzioni per esprimere le tue idee.

Compila il form per ricevere subito l’ebook e cominciare a realizzare presentazioni migliori

Non mi piace lo spam, riceverai solo comunicazioni mirate su nuovi contenuti o corsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

share