Close

12 novembre 2014

Un bravo speaker è uno speaker felice

Che cos’è la passione?

Passion is the thing that will help you create the highest expression of your Talent.
Larry Smith, TEDx 2011

Ma in realtà non è questa la domanda giusta. Riproviamo.

Cosa ci rende appassionati di qualcosa?

Perché scegliamo un argomento o un campo al quale dedicare tutte le nostre energie, tutta la nostra vita? E perché la passione fa la differenza?

Vi racconto come risponde Carmine Gallo a queste domande nel suo libro Talk Like TED: The 9 Public Speaking Secrets of the World’s Top Minds, dedicato all’analisi delle migliori presentazioni viste durante le TED Conferences, un punto di riferimento per creativi, studiosi e talenti di tutto il mondo.

Carmine Gallo ci dice una cosa tanto semplice e chiara quanto giusta e cioè che quando dobbiamo fare una presentazione la prima domanda da farci è la seguente: perché quell’argomento ci sta tanto a cuore? Cos’ha di speciale per noi? Con le parole di Carmine: “What makes your heart sing?”.

Rispondere in maniera originale e sincera a questa domanda e trovare il modo migliore per tradurla al pubblico, ci permetterà di creare un coinvolgimento capace di rendere noi e la nostra presentazione memorabili. Conquisteremo il pubblico portandolo a condividere l’importanza delle nostre scelte e dei nostri obiettivi. 

Spieghiamo il perché abbiamo scelto un tema, difendiamo una causa, crediamo in un prodotto, insegniamo una materia. Dietro grandi speaker ci sono grandi motivazioni.

La passione che dobbiamo essere in grado di comunicare quando siamo su un palco o dietro una cattedra, non è una passione estemporanea e forzata da sfoggiare per le “grandi occasioni”. La passione che funziona, e funziona perché vera, è quella che influenza, giorno dopo giorno, il nostro mondo, sia davanti che dietro i riflettori. Questa è la passione che dobbiamo includere nelle nostre presentazioni.

La passione è ciò che trasforma una presentazione in una performance.

E la bella notizia è che la passione è contagiosa e puoi trasmetterla al tuo pubblico.

Non puoi ispirare gli altri se non sei tu per primo ad essere ispirato.
Da Talk like Ted

Scava per trovare ciò che veramente è importante per te e rende unica la tua connessione all’argomento della presentazione. Si tratta di capire come l’argomento della tua presentazione si inserisce nella tua ricerca e crescita personale, come entra a far parte della tua identità.

“Mi piace il mio lavoro perché mi aiuta a raggiungere X”, “Credo in questo progetto perché fin da piccola il problema X è stata una mia preoccupazione”, “Per me è importante cambiare questa situazione, perché anche io l’ho vissuta”…

Apriamoci con gli altri: ci sentiremo più soddisfatti, leggeri, compresi e allo stesso tempo saremo degli speaker più coinvolgenti. Ma il vero segreto per essere dei bravi speaker è quello di “essere felici”, provare quella felicità che è data dal perseguire con tutte le energie un obiettivo perché quell’obiettivo per noi è una faccenda vitale, una questione di identità. È quella ricerca senza la quale non ci sentiremmo nemmeno più noi, una seconda pelle che dà forma a tutto quello che siamo e facciamo.

La passione non è “cosa ci piace” ma “chi siamo”.

Se l’articolo ti è piaciuto scarica l’ebook gratuito, un ottimo punto di partenza per migliorare rapidamente le tue presentazioni.

Presentazioni Efficaci EbookPer leggerlo ti basterà un pomeriggio e noterai le differenze fin dalla prossima presentazione. Non hai bisogno di conoscenze particolari ma solo di rivedere il tuo modo di pensare alle slide. Il manuale ti accompagnerà, passo dopo passo, a comprendere gli errori dell’approccio tradizionale e a trovare nuove soluzioni per esprimere le tue idee.

Compila il form per ricevere subito l’ebook e cominciare a realizzare presentazioni migliori

Non mi piace lo spam, riceverai solo comunicazioni mirate su nuovi contenuti o corsi

Crediti immagine in evidenza: CC BY-ND 2.0 miyeong

2 Comments on “Un bravo speaker è uno speaker felice

Giorgio Taverniti
12 novembre 2014 a 11:29

Mi ci ritrovo alla grande.

La cosa bella è quando sono le persone stesse a commentare spontaneamente: “che bello sentire la tua passione”, “mi hai messo una grande carica”, “si vede che sei appassionato” e via dicendo.

L’unico modo è lasciarci andare, permettere di far entrare qualcosa nella nostra vita, innamorarci di quello che facciamo 🙂

Rispondi
LaSeomante
12 novembre 2014 a 12:17

Infatti nelle tue presentazioni sicuramente questa componente non manca! Solo la passione può trasformare una presentazione in un’esperienza alle quale uscire “più ricchi e ispirati” proprio come tu racconti.

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

share