Close

8 gennaio 2018

Guida per abbinare efficacemente colori e sfondi in una presentazione

Non tutti i colori sono uguali, perciò è sbagliato pensare che il colore di una presentazione non abbia alcuna influenza sulla percezione del suo contenuto. In questo articolo scopriremo come creare una presentazione con uno schema di colori coerente ed efficace.

Come scegliere i colori per ottenere la massima efficacia dalla nostra presentazione? Innanzitutto in base al tono e all’argomento della presentazione. Considera anche eventuali elementi di Branding come il tuo logo e, per esempio, i colori della manifestazione per la quale stai creando le slide.

Ma la scelta dei colori della tua presentazione deve essere influenzata anche dalla psicologia dei colori. Per intenderci, se sto realizzando una presentazione per un’azienda di sicurezza informatica, non potrò utilizzare colori troppo caldi come il rosso e l’arancione, perché in quel determinato contesto potrebbero veicolare ansia e minacciare il buon esito della presentazione. Quando dobbiamo rassicurare a tutti i costi, il colore blu è quasi sempre la scelta migliore. Ma, sempre per esempio, l’arancione e il rosso potrebbero essere un’ottima scelta, abbinati a un colore scuro, per la presentazione di una palestra. In questo caso il rosso su un blu scuro, conferirebbe alla presentazione energia, la stessa energia che si sprigiona in palestra. E così via.

L’argomento è vasto e molto interessante: pensa che l’interpretazione dei colori viene influenzata anche da aspetti culturali. Perciò, cerchiamo di fare le giuste valutazioni ogni volta, per trovare la soluzione migliore per quel contesto e per quel contenuto. Per aiutarti ad avere una veloce panoramica sul significato dei colori nella nostra cultura, sulle sensazioni che ci trasmettono, guarda la presentazione seguente: ti aiuterà a ragionare con i colori e prendere ispirazione.

Può esserti utile anche un’altra classificazione dei colori, un approccio semplificato che distingue tra colori caldi e colori cool.

  • I colori caldi sono energici e producono uno stacco deciso, per questo motivo sono ottimi per creare contrasto.
  • I colori cool sono confortevoli e professionali. Con questi non puoi sbagliare.

Trovare colori presentazioniIn generale, quando crei una presentazione, devi essere consapevole della sensazione generale che stai trasmettendo. Se parliamo di acqua probabilmente orientati per una scelta calda, utilizzando un giallo e un arancione, potrebbe confondere chi visualizza la presentazione. Con l’esperienza orienterai in maniera immediata la scelta verso il colore più evocativo e in linea con i tuoi obiettivi, ma all’inizio cerca di individuare gli effetti di ogni tua scelta, anche la scelta del colore contribuirà a conferire una certa aura al tuo messaggio.

Attenzione all’effetto arcobaleno

Una volta fatte le valutazioni principali avrai individuato il colore più idoneo alla tua presentazione, un colore principale che evoca i contenuti della presentazione oppure che si allinea con quelli del brand. Potrai usare questo colore per i titoli, per lo sfondo di slide particolarmente decisive, per gli elementi e le forme che userai all’interno della slide. A questo punto devi accompagnare a questo colore altri colori e gestirli in maniera efficace, senza creare disturbo dal contenuto vero e proprio della slide.

All’inizio ti consiglio di usare pochi colori, per creare delle slide efficaci e professionali non è necessario utilizzare più di un colore, quello che è invece necessario è utilizzarli secondo un significato e saperli abbinare correttamente. L’importante è imparare ad attribuire a ciascun colore un peso e un ruolo specifico all’interno della presentazione. In linea di massima, non andare mai oltre i 5 colori o creerai l’effetto arcobaleno.

Combinazioni colori Powerpoint

I colori sono belli e proprio per questo motivo, quando non abbiamo ancora familiarità con il design, siamo tentati a utilizzarne tanti. Spesso, però, proprio nel tentativo di alleggerire o vivacizzare una slide possiamo ottenere effetti indesiderati e cioè focalizzare l’attenzione del pubblico su qualcosa di diverso dal nostro messaggio, rischiamo di concentrare tutti i suoi sforzi nella ricerca della risposta alla domanda: ma perché l’autore delle slide ha usato tutti quei colori? Ci sarà un motivo dietro quella scelta?

Io ti consiglio di cominciare con uno schema di massimo 3 colori.

A volte i 3 colori potrebbero semplicemente essere il colore principale, più il bianco e il nero; questa è sicuramente la scelta migliore e ci consente di creare un gradevole abbinamento e ottenere un risultato coerente, praticamente senza rischi. Ecco per esempio uno schema di colori molto semplice che utilizza un solo colore, l’arancione.

Combinazioni colori Slide

Questa è una strategia molto utilizzata ed assicura, con pochi sforzi, un risultato elegante, come nell’esempio seguente in cui uno scherma a 3 colori (rosso, nero, bianco) viene utilizzato in maniera coerente, utilizzando anche l’alternanza degli sfondi che se ben gestita contribuisce a creare ritmo visivo.

Combinazioni colori Presentazione efficace

Altre volte invece abbiamo bisogno di ottenere un impatto grafico maggiore oppure vogliamo usare più colori. In questo caso abbiamo diverse opzioni per creare una combinazione efficace. Senza entrare troppo nel tecnico, vediamo come puoi creare degli abbinamenti efficaci in modo semplice.

Colori complementari

Abbinare tra loro dei colori complementari significa prendere due colori che sulla ruota dei colori si trovano su raggi opposti. Per esempio il complemento del giallo è il violetto, il complemento del rosso è il verde ed il complemento dell’azzurro è l’arancione. Per queste caratteristiche, l’abbinamento di due colori complementari ci aiuta a trovare facilmente uno schema di colori in forte contrasto ma allo stesso tempo in perfetta armonia.

Abbinare colori Presentazione efficace

Utilizzare i due soli colori complementari produce un risultato graficamente povero, perciò in entrambi gli esempi, quello che precede e quello che segue, il viola e il giallo sono stati abbinati al bianco. Nei casi opportuni due colori complementari potrebbero essere anche abbinati al nero e al grigio, la cosa importante è mantenere una coerenza di slide in slide e facilitare a leggibilità della presentazione: a prescindere dallo schema di colori che abbiamo scelto. L’usabilità da parte del pubblico della nostra slide deve essere sempre la priorità.

Schema di colori efficace

Colori analoghi

Stiamo creando una combinazione di colori analoghi quando selezioniamo due o più colori vicini tra di loro nel cerchio cromatico e quindi molto affini, come possono essere il giallo e l’arancione. Sono colori ottimi da variare, in abbinamento al bianco e nero. Per esempio, delle slide con sfondo bianco o nero, potrebbero tranquillamente avere 3 o più colori analoghi al loro interno, per esempio per un grafico o uno schema, e non creare disturbo.

Palette di colori efficace

Triade

Una triade di colore si compone di tre colori separati da una distanza uguale sulla ruota dei colori. Il contrasto tra questi non è forte come quella tra i complementiari ma produce ugualmente uno stacco deciso che colpisce l’occhio con energia.

Migliori colori presentazione Powerpoint

Quindi, la triade ci permette di trovare due colori in forte contrasto e un colore più deciso. Il mio consiglio è di utilizzare principalmente solo due dei tre colori, e selezionare invece un colore, da utilizzare con parsimonia, solo quando vogliamo creare una particolare enfasi.

Come trovare uno schema di colori efficace?

Abbiamo visto abbinamenti con colori complementari, analoghi oppure una triade, ma non devi ogni volta, prima di una presentazione, fare necessariamente tutte queste valutazioni. Adesso le possibilità offerte dai colori ti sono più chiare e soprattutto cominci a renderti conto di quali siano gli errori più frequenti oppure di quali possibilità puoi ancora esplorare.

Per la tua prossima presentazione non scegliere i colori a caso, fatti ispirare. Ci sono strumenti che ci possono dare un grande aiuto e consigliarci, a partire da un colore principale, quali sono gli abbinamenti più efficaci. Puoi procedere in almeno due modi:

1. Trovare una palette di colori già pronta

Ci sono molti siti che offrono palette di colori come ad esempio Colrd e Design Seeds. Basta cercare la parola “palette” su Google o Pinterest per avere già tantissime combinazioni efficaci, selezionate per te da grafici esperti: questa è la migliore soluzione se non vuoi correre rischi.

palette colori presentazione efficace

2. Usare un tool di color inspiration

All’inizio è bene familiarizzare con questi strumenti, anche per prendere dimestichezza con i colori in maniera più naturale, in particolare ti consiglio di imparare a usare Adobe Color o Paletton che sono quelli che ci permettono di individuare in pochi click, coppie di analoghi, complementari oppure una triade, a partire dal nostro colore principale.

Per esempio, il funzionamento di Adobe Color è molto semplice: inseriamo codice RGB o HEX di partenza all’interno del colore centrale oppure lo selezioniamo a mano (in questo caso c’è un rosso). Data questa informazione alla ruota dai colori, navighiamo con il menù in alto a sinistra fra le varie possibilità: per esempio, cliccando su Triade il programma ci mostra colori che sono in un rapporto di triade con il colore principale.

Colori presentazione Powerpoint efficace

Altri strumenti che possono esserti utili sono:

Il segreto per migliorare più velocemente

In questo articolo ti ho mostrato come utilizzare i colori in maniera davvero efficace. Questo è già un buonissimo punto di partenza ma, per realizzare una presentazione convincente e coinvolgente, hai bisogno di imparare a gestire in maniera corretta anche tutti gli altri elementi all’interno della slide. Studiare tutte le regole e i principi del Presentation Design ti aiuterebbe in questo senso ma potrebbe risultare estremamente faticoso.

C’è una strada molto più semplice per ottenere risultati già nell’immediato: imparare a ragionare come ragiona il nostro pubblico, o comunque chi si trova davanti a una determinata slide. Che effetto hanno le dimensioni, i colori, le immagini che scelgo? Imparare a riconoscere i meccanismi di decodifica e interpretazione che avvengono in ognuno di noi, in maniera più o meno consapevole, quando ci troviamo di fronte a una presentazione è la chiave per accelerare il miglioramento e cambiare subito il proprio modo di fare slide.

Prima di occuparmi di presentazioni con Notemplate, lavoravo in un settore diverso in cui mi capitava spesso di tenere corsi e partecipare ad eventi che richiedevano l’utilizzo delle slide. Ovviamente ero presa dal mio lavoro e non avevo abbastanza tempo per studiare il Presentation Design e perfezionarmi come avrei voluto: sono stati necessari diversi anni per arrivare a una consapevolezza adeguata su cosa si intendesse per efficacia di una slide. Per questo motivo capisco che quando il nostro lavoro non è creare presentazioni, è difficile trovare il tempo necessario per “specializzarsi” anche in questo campo. L’attenzione inevitabilmente deve essere data in maniera prioritaria ai contenuti da produrre e inserire nella slide, al lavoro, ai clienti e a tanto altro!

Per permettere, anche a chi non ha molto tempo, di vedere subito dei cambiamenti nelle proprie presentazioni, ho pensato di evitare di fare un libro di migliaia di pagine piene di test e di condensare in poco più di 130 pagine, ricche di immagini ed esempi, tutto il necessario per cambiare radicalmente il proprio modo di creare una presentazione. Il resto potrai approfondirlo in seguito, tornando nelle varie sezioni e cliccando sulle risorse, ma intanto avrai uno strumento che si legge in poche ore, in grado di metterti subito in condizione di aumentare l’efficacia della tua prossima presentazione.

L’ebook è pensato per accompagnarti in maniera dolce, ma estremamente rapida, a sviluppare un occhio per il design efficace e a capire le esigenze di chi guarda una presentazione: la stessa struttura del manuale ti insegnerà silenziosamente come e quali contenuti mettere in evidenza per rendere le tue idee più fruibili. L’esposizione è semplice e la lettura scorrevole perché l’obiettivo è quello di produrre un cambiamento concreto nel minor tempo possibile.

Ebook presentazioni efficaci

Il primo ebook di 30 pagine è disponibile gratuitamente e contiene le informazioni utili per cambiare il tuo approccio alle slide e per permetterti di progettare in maniera efficace la struttura della presentazione.

Compila il form per ricevere l’ebook gratuito e migliorare rapidamente l’efficacia delle tue presentazioni

Se vuoi acquistare subito l’ebook completo clicca qui
*Non mi piace lo spam, inserendo la tua mail riceverai solo comunicazioni utili su nuovi contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

share